Archivi tag: vacanze

Il mondo ha ‘scoperto’ la Monument Valley meno di un secolo fa: grazie a un pioniere, a un fotografo e a John Ford… Ecco la storia

MonumentValley108Questa è la storia di Harry Goulding e di sua moglie Leone detta ‘Mike’. Il mondo conosce il west (e il genere western) grazie ad alcune immagini chiare e precise, tipo quella che fa da copertina a questo articolo. E’ la Monument Valley, altopiano desertico caratterizzato da formazioni (guglie, archi, pinnacoli ecc… i monumenti, appunto) in arenaria rossa, che sorge nell’area a cavallo tra sudest dello Utah e nord dell’Arizona, circa 100 chilometri da Kayenta, la città più vicina. E’ uno dei (molti) luoghi incantevoli dell’immenso ovest americano. Luoghi che ti lasciano senza fiato per la potenza, l’irraggiungibile bellezza e la sensazione di assoluto che la natura ti trasmette. Solo rispetto e ammirazione di fronte a un simile spettacolo. E questa meraviglia è nota al mondo grazie a loro: Continua la lettura di Il mondo ha ‘scoperto’ la Monument Valley meno di un secolo fa: grazie a un pioniere, a un fotografo e a John Ford… Ecco la storia

Parco del Marguareis, il santuario per chi ama i fiori nel carso delle Alpi occidentali

ParcoMarguareis120Il Parco naturale del Marguareis è un gioiello incastonato nell’angolo ‘in basso a sinistra’ del sud Piemonte, in Provincia di Cuneo, incuneato tra Liguria e Francia. Siamo sulle Alpi Liguri, l’area si sviluppa attorno al massiccio del Marguareis. Chiusa Pesio, il paese che si affaccia sul Parco, è 15 chilometri a sud di Cuneo. Il territorio del Parco comprende l’alta Valle Pesio e una parte dell’alta Valle Tanaro.  La sua particolare posizione geografica, altitudini alpine ma grande vicinanza al Mediterraneo, produce un clima che permette l’esistenza di una straordinaria varietà botanica, floreale in particolare: qui si effettuano studi, censimenti, ricerche da molto tempo, addirittura da secoli se teniamo conto dell’attività svolta dalla Certosa di Pesio. La ricchezza è tale che possiamo ritrovare (e Continua la lettura di Parco del Marguareis, il santuario per chi ama i fiori nel carso delle Alpi occidentali

Monkey Mia, tutta la magìa dell’Australia nel paradiso dei delfini

Delfini100Monkey Mia è in Australia. E’ una piccola, microscopica località sperduta nel nulla, che si trova sulla costa dell’Oceano Indiano, nella Riserva marina della Shark Bay (la baia degli squali), protetta dal Governo australiano e Patrimonio mondiale dell’umanità-Unesco. Siamo nello stato del Western Australia, quello di Perth, circa 800 chilometri a nord della (splendida) capitale statale. Sydney e Melbourne sono lontane alcune ore di aereo e un paio di fusi orari, idem Ayers Rock, non parliamo della barriera corallina, Cairns e Brisbane. Ma qui avviene una specie di miracolo naturale, unico al mondo. Ogni giorno tra le 6 e le 8 del mattino alcuni delfini vengono fino a riva, gironzolando tra le gambe dei turisti commossi ed estasiati da questo spettacolo unico; giocano qualche decina di Continua la lettura di Monkey Mia, tutta la magìa dell’Australia nel paradiso dei delfini

Natura, cultura e multimedia: il lupo e le mille scoperte al Parco delle Alpi Marittime

Stambecco100Primavera, tempo di gite e voglia di natura. E tempo di programmazione per le vacanze estive. Scopriamo quindi una destinazione spettacolare, ma più conosciuta e apprezzata – al momento – dai turisti stranieri (francesi e tedeschi su tutti) che dagli italiani: il Parco delle Alpi Marittime. Siamo in valle Gesso, nel sud-ovest del Piemonte, provincia di Cuneo, a un’ora e mezza da Torino e Genova. Zona di straordinario pregio botanico e faunistico, per le particolari condizioni climatiche e geomorfologiche (siamo a 40 chilometri dal mare, in linea d’aria: nelle giornate migliori, dalle vette si vede il Tirreno). Questa è stata per circa 80 anni (dal 1855 agli Anni ’30 del ‘900) la destinazione principale per le vacanze estive dei Savoia, del re, della sua famiglia e della sua corte: caccia e pesca le ragioni principali dei viaggi. E questo è stato un elemento fondamentale per preservarne l’ambiente, flora e fauna. Perché il re Continua la lettura di Natura, cultura e multimedia: il lupo e le mille scoperte al Parco delle Alpi Marittime

Boom per il turismo naturalistico in Italia: +21% nel fatturato 2014

Una coppia di Morette: l'osservazione dell'avifauna in primavera attira famiglie e appassionati
Una coppia di Morette: l’osservazione dell’avifauna in primavera attira famiglie e appassionati

E’ boom per il turismo naturalistico in Italia. I viaggi – di varia durata – legati alla natura, al verde e all’aria aperta conquistano numeri davvero straordinari, sia in termini assoluti che paragonati alla situazione di molti altri settori economici: +21% del fatturato che nel 2014 raggiunge la cifra di 11,9 miliardi, con 102 milioni di presenze. E’ quanto emerge da un’analisi della Coldiretti basata sui rapporti Ecotur dal 2007 ad oggi, che prevede un’ulteriore crescita per il 2015. Sono soprattutto due gli elementi che contribuiscono a spiegare questo boom: l’accresciuta sensibilità e passione per la natura e gli effetti della crisi, quindi la necessità/volontà di ricercare soluzioni più abbordabili e sostenibili per quello che riguarda i costi. E la stagione che stiamo vivendo, la primavera, è la privilegiata per Continua la lettura di Boom per il turismo naturalistico in Italia: +21% nel fatturato 2014

Scozia, a zonzo (anche a piedi) nelle highlands, tra castelli, foche e scogliere

Anche l’Europa, non soltanto le destinazioni per noi più esotiche dell’Africa o dell’Asia, del Sudamerica o dell’Oceania, offre ancora aree realmente e naturalmente selvagge. Le Highlands, la porzione di territorio più settentrionale della Scozia, sono tra queste: scenografia bellissima, romantica e struggente, forte ed estrema, tra montagne e mare, laghi (loch) e castelli, vento, frequentissimi cambi di clima, immensi greggi di pecore, placide foche e mucche ‘capellone’ tipiche di queste lande. Partendo da Aviemore, dove si arriva da Edimburgo o Aberdeen, e concludendo il giro a Fort William, per rientrare poi a Glasgow, potrete compiere un giro (in senso antiorario), un’immersione totale nello straordinario fascino delle Highlands: pace e bellezza, tutte per voi. Qui potete trovare indicazioni di ogni genere per comporre il vostro percorso, per trovare alloggio nei posti più sperduti: uno strumento Continua la lettura di Scozia, a zonzo (anche a piedi) nelle highlands, tra castelli, foche e scogliere

Grand Canyon, la storia di Hannah e il fascino maestoso dell’immensità

“Gli Stati Uniti hanno evitato il ‘fallimento’”. Nel 2013 la notizia era in cima a siti e tg del mondo. Tra l’altro, la notizia fece felici in particolare i naturalisti e coloro che amano la straordinaria varietà e ricchezza che la natura offre nel territorio definito dai confini americani. Sì, perchè tra le conseguenze del blocco automatico delle spese, c’era anche questa: la chiusura di parchi e luoghi turisticamente rilevanti (ad esempio la Statua della Libertà). L’importanza di questi luoghi per l’America è testimoniata dalla scelta effettuata dai governi locali nell’emergenza: tenerli aperti a proprie spese. Il tema è particolarmente interessante per noi italiani: alle prese con problemi di spesa pubblica, i Parchi, le aree protette e tutto quanto ha a che fare con la natura rischia quotidianamente tagli e problemi. Partiamo da questo per parlare del Grand Canyon, un monumento del mondo, non solo un patrimonio americano. Anch’esso venne ‘salvato’ dalla chiusura: 446 chilometri tra il Continua la lettura di Grand Canyon, la storia di Hannah e il fascino maestoso dell’immensità